Programma Erasmus+
Azione Chiave 1- Mobilità individuale nel settore dell'istruzione e della formazione (KA1 VET). Progetto EUROEXP 2017 – Conv. 2017-1-IT01-KA116-005869 / CUP G29G17000030007
Consorzio Carta Mobilità n. 2015-1-IT01-KA109-004889
Capofila I.S.I.S.S. C G.B. CERLETTI- Conegliano (TV)

Mobilità dei learner: 95 tirocini

I I.S.I.S.S. "CERLETTI" n° 31 borse (4 FR, 4 ES, 8 SI, 8 CZ 7 UK)
I.S.I.S.S. "DA COLLO" n° 27 borse ( 6 AT, 5 FR, 3 ES, 13 UK)
I.P.S.S.A.R. "BELTRAME" n° 22 borse ( 4 AT, 3 FR, 15 UK)
I.I.S. "VITTORIO VENETO" - Città della Vittoria n° 15 borse ( 2 AT, 2 FR, 4 ES, 7 UK)

Mobilità dello Staff:
6 tirocini

Paesi di destinazione
per i learner: Regno Unito, Repubblica Ceca, Slovenia, Spagna, Francia, Austria
per lo Staff: Regno Unito

Presentazione del progetto

Il progetto è annualmente presentato dall’ I.I.S.S. CERLETTI, capofila di un consorzio di mobilità di cui fanno parte come scuole di invio l’ I.S.I.S.S. "F. DA COLLO" di Conegliano e l’ I.P.S.S.A.R. "A. BELTRAME" e l’ I.S.I.S. "VITTORIO VENETO" - Città della Vittoria di Vittorio Veneto.
Il consorzio ha avuto nel 2015 l’importante riconoscimento della Carta della Mobilità Erasmus+, assegnata
dalla Agenzia nazionale Erasmus+ su una dura selezione che ha riguardato la qualità dei progetti di mobilità precedentemente realizzati (almeno tre conclusi), ma anche la strategia di internazionalizzazione delle singole scuole. Infatti la Carta della Mobilità da un lato favorirà la mobilità per i partecipanti di queste scuole fino al 2021 (per il progetto approvato nel corso del 2020), nel contempo richiederà un impegno progressivo ad accentuare la ricaduta della mobilità verso azioni che comportino apertura internazionale. Nel programma è prevista annualmente anche la mobilità dello Staff per effettuare una esperienza di apprendimento in contesto estero che abbia una ricaduta sulla scuola e che possa anche essere condivisa nel consorzio e anche al di fuori dello stesso.
Il progetto prevede la mobilità di due settimane per lo staff ( formazione in aula e job shadowing) e di 5 settimane per gli studenti (stage aziendale preceduto da breve preparazione all’estero, e più approfondita in Italia).
Per i giovani, nel quadro di un contesto economico che ha un forte export di prodotti di qualità e che contemporaneamente attrae turismo estero per una rilevante quota del mercato, la mobilità sarà importante per effettuare apprendimenti professionali in contesti nuovi e differenti rispetto al laboratorio scolastico o all’azienda locale, per sviluppare conoscenze linguistiche, per sperimentare realtà lavorative diverse per tecnologie, mission, organizzazione del lavoro. L’esperienza permetterà di sviluppare sia competenze professionali di indirizzo che competenze trasversali: stimolerà la riflessione, la curiosità, il desiderio di apprendere; promuoverà e incrementerà l’adattabilità e la flessibilità, l’autonomia, la capacità di lavorare in team. L’esperienza in un contesto internazionale e non noto sarà anche occasione importante per sviluppare capacità relazionali, apertura interculturale e responsabilità personale, caratteristiche necessarie per potersi inserire nel mercato del lavoro.
Per i learner l’esperienza all’estero è riconosciuta come Alternanza.
I partecipanti potranno capitalizzare l’esperienza attraverso l’integrazione dei documenti di certificazione (tra cui Europass Mobilità) nel proprio portfolio, per renderlo maggiormente spendibile per l’accesso a corsi post diploma o ad ulteriori certificazioni, o al mondo del lavoro.

SELEZIONE
La selezione dei candidati verrà effettuata presso ciascuna Scuola da una Commissione composta dal
Dirigente scolastico, dal referente di progetto, da un docente di lingua per ogni destinazione linguistica, dal coordinatore di classe nella quale ci siano candidati, che si farà portavoce dell’intero consiglio, e dal responsabile dell’Alternanza scuola-lavoro, laddove attuata. La commissione, sulla base degli elementi raccolti, riterrà idonei gli alunni in possesso dei seguenti requisiti:
a) forte motivazione per l’esperienza, adattabilità, affidabilità e capacità di farsi carico di compiti significativi e di situazioni impegnative (caratteristiche dimostrate anche in contesti non formali, e rilevabili anche dal buon esito delle attività di tirocinio in Italia durante l’Alternanza scuola-lavoro o gli stage estivi),: il peso di questi elementi vale circa il 51% sul totale
b) adeguata conoscenza della lingua del Paese o dell’inglese come lingua veicolare, rilevata da voto di scrutinio/media in lingua e mediante test di lingua europeo o certificazione (livello richiesto: B1 per i tecnici, livello A2 avanzato per i professionali; ai selezionati verrà richiesto impegno personale consono per conseguire il B1 pieno entro la partenza): peso sul totale 33%.


Documenti scaricabili

Studenti 2017

Bando

Scheda candidatura

Docenti Mobilità Staff 2017

Bando

Scheda candidatura